Thomas Centaro

Mi chiamo Thomas Centaro, sono nato a Milano il 14 novembre 1981. Dal 1997 al 2001 mi formo come attore teatrale presso il Centro Teatro Attivo di Milano, studiando con Nicoletta Ramorino, Annina Pedrini, Fabio Mazzari, Lara Franceschetti, Massimo Sabet e Valentina Garavaglia. Nel 1999 frequento un corso di doppiaggio con Donatella Fanfani, e comincio a lavorare come speaker e doppiatore pubblicitario per campagne nazionali su tutti i network radio e tv per i più importanti studi di post-produzione di Milano.

Nel 2000, all’indomani dell’esame di maturità, vengo scelto da Fabio Mazzari per interpretare il ruolo di Oreste nel dramma “Aspetta Elettra”, che mi permette di conoscere gli attori che diventeranno la mia compagnia teatrale. Nel 2001 mi iscrivo alla SIAE come autore di prosa (sezione DOR) e firmo la mia opera prima “Non Siamo una Favola?”, che riscuote un ottimo successo di pubblico tanto da essere replicata in più riprese. Nel frattempo mi avvicino al mondo del doppiaggio prestando la voce ad alcuni personaggi in serie tv e cartoni animati. Comincio così a dividermi tra teatro, pubblicità e doppiaggio mantenendo sempre salde le mie radici teatrali. Interpreto diversi ruoli spaziando di genere in genere diretto da Monica Allievi, Gianluca Fiorentini, Federico Zanandrea, Cristina Fidone e Raffaella Marchegiano. Nel 2002 inizio anche a recitare in tv in programmi come “Vivere”, “Love Bugs”, “Scherzi a parte”, “Italia allo Specchio” e “L’Italia sul 2”. Nel 2003 vengo scelto da Gilberto Squizzato per interpretare uno dei cinque giovani protagonisti della fiction in due puntate “L’uomo dell’argine” per Rai 3. Nel 2004 con “Il Mago di Oz” debutto ufficialmente come sceneggiatore, regista e produttore al Teatro delle Erbe di Milano, e dopo più di un anno di repliche porto in scena lo spettacolo storico in costume “Jeanne Valois – L’intrigo della collana”, riedito anche nel 2009.

Nell’estate del 2006 parto come animatore in un villaggio turistico nel Salento, e trascorro la stagione invernale ad Alimathà (Maldive), vivendo una delle esperienze più belle della mia vita. Poco dopo il rientro in Italia nel 2007 inizio a lavorare come presentatore e animatore per eventi, viaggi incentive, team building e convention per alcune tra le più importanti incentive house e agenzie di comunicazione, volando da Bali al Brasile, dal Kenya a Dubai, da Capoverde a Malta, senza dimenticare l’Europa e la nostra bellissma l’Italia. Tra gli altri ho condotto manifestazioni ed eventi al fianco di Manuela Arcuri, Dario Ballantini, Jerry Calà, Edoardo Stoppa, Juliana Moreira, Susanna Messaggio, Marco Berry, Carmen Russo, Enzo Paolo Turchi, Ambra Orfei ed Enzo Miccio.

Nel 2009 ritorno sul palco riproponendo i miei spettacoli di punta, e nel 2012 porto in scena “Le notti bianche” di Dostoevskji. Lo stesso anno mi classifico tra i 25 speaker finalisti nel concorso “Un giorno da Deejay” al fianco di Linus, Nicola Savino e Laura Antonini. Nel 2013 prendo parte al film “Il X giorno” diretto da Fulvio Tagliente con il ruolo di coprotagonista, e debutto con il musical-parodia “L’Odissea – Una vera Troyata”, curandone la sceneggiatura, i testi delle canzoni, la regia e la produzione. Il musical viene accolto da subito con un grandissimo entusiasmo sia dalla critica che dal pubblico, tanto da essere replicato collezionando numerosi sold-out. Nel 2014 inizio a lavorare in radio come speaker nel programma “5×5”per “RadioDanza”, e nel 2015 porto per la prima volta a teatro “Kitsch Me Licia”, il musical anni ’80 in cui interpreto Mirko dei Bee Hive. Nel 2016 torno in sala di doppiaggio prestando la mia voce ad alcune serie televisive, e parallelamente alle repliche debutto con grande successo con “Reset – Il Musical”, la mia ultima creazione ambientata nell’Antico Egitto basata sulla teoria degli Anunnaki e degli Antichi Astronauti.

Questa immagine è distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported
Cerchi uno speaker pubblicitario?
Ascolta il mio demo o
vai alla sezione audio

Dietro il sipario: carattere e sogni

Sono nato sotto il segno dello scorpione, ma non sono né una persona cupa né tantomeno taciturna! Sono un ragazzo solare ed espansivo, da piccolo volevo fare il dentista ma mi è bastato salire la prima volta sul palco per capire quale fosse il mio destino. Essendo nato negli anni ’80 come molti sono cresciuto a pane e cartoni animati, ma ho sempre amato la lettura, la storia, il cinema, l’arte e la musica. Non ho un genere preferito, la musica è musica, e proprio come il teatro è di tutti, basta saper scegliere la canzone giusta al momento giusto. Amo molto i romanzi d’avventura, ma fin da piccolo il libro che ho letto e riletto migliaia di volte è Il Mago di Oz di Frank Lymann Baum, è sempre stato una fonte di ispirazione, così come i miei film preferiti che ogni tanto sento il bisogno di riguardare. Vanilla Sky, Dreamgirls, Cloud Atlas, e su tutti Moulin Rouge. Baz Luhrmann è in assoluto il mio regista preferito, e anche se non accadrà mai continuo a sognare di essere diretto da lui un giorno. Massimo Ranieri, Gigi Proietti, Paola Cortellesi e Anna Marchesini sono alcuni tra gli artisti italiani che da sempre mi ispirano per la loro poliedricità, Hugh Jackman è invece l’artista internazionale che tra i tanti riesce sempre a convincermi nelle sue interpretazioni anche se chiamarlo attore è riduttivo. Amo molto anche le serie televisive, tra le ultime mi sono apassionato a The Get Down, Vampire Diaries, Once Upon a Time, Spartacus e… Gossip Girl, perché la leggerezza, così come racconta il mio stile teatrale, a volte è proprio necessaria! Sono molto pragmatico ma mi proietto sempre in avanti perché sono un sognatore: da bambino disegnavo sempre dei grandi cieli azzurri con un bel sole sorridente… Ecco, anche oggi li disegnerei ma non ho il dono della matita! In compenso sono un visionario e ho molta fantasia, è la base su cui costruisco tutta la mia vita, i miei personaggi e i miei spettacoli. Avere la faccia da adulto e il cuore di un ragazzino mi piace, sarà per questo che mi dicono che non invecchio mai!

Sono innamorato dei viaggi da quando l’estate del ’94 andai in Grecia su un camper con i miei zii. Viaggiare è il modo più bello per investire i propri risparmi perché le esperienze di vita non hanno prezzo. Distinguo sempre però tra turista e viaggiatore, sono due cose ben distinte. Amo Parigi, è una città in cui mi sono sempre sentito a casa, anche se ad oggi il posto più bello in cui abbia vissuto rimangono le Maldive, dove ho lasciato un pezzetto del mio cuore. Amo il sole, il mare e le persone. Credo che il genere umano sia quanto di più comico si possa trovare sul nostro pianeta! Mi piace osservare la gente: una delle miei più brave insegnanti mi ha sempre detto che bisogna sempre stare su REC, del resto non si può mai sapere quale sarà il tuo prossimo ruolo. In compenso non sopporto chi fa spettacolo soltanto per visibilità o per sé stesso, perché secondo me non ha capito proprio niente di questo lavoro.

Sono una persona sensibile, a volte anche emotiva anche se non lo do a vedere. Sono generoso, mi piace ridere e far stare bene gli altri: l’applauso del pubblico è una reazione sincera, e finché sentirò quel suono andrò avanti inchinandomi mano nella mano con i miei fedeli compagni che con me condividono il palco. So apprezzare quello che ho perché è frutto del mio impegno e del mio lavoro, ed è quello che ho sempre desiderato. In futuro mi piacerebbe continuare a fare quello che faccio arricchendomi con esperienze sempre nuove, perché fare l’attore vuol dire crescere di giorno in giorno.

Prossimi spettacoli:

02 Dec 2017 Jeanne Valois - L'intrigo della collana - Milano, IT — Teatro Pime
24 Feb 2018 L'Odissea - Una vera Troyata - Milano, IT — Teatro Pime
14 Apr 2018 Il Mago di Oz - Milano, IT — Teatro Pime

FOLLOW ME!

Un bon acteur, c’est celui qui a beaucoup vécu.

Gérard Depardieu